Translator
Translator

Malindi portoghese


 Quartiere mussulmano di Shella - Malindi
Quartiere mussulmano di Shella - Malindi

La cappella e il pilone di Vasco da Gama - il navigatore portoghese - furono da lui costruite nel 1498, un anno dopo il suo arrivo a Malindi. Si dice sia la più antica chiesetta cristiana costruita in Africa Orientale ed è ora denominata St. Francis Xavier Chapel e gestita dalla diocesi cattolica di Malindi. Vasco da Gama vi seppellì, nel giardino, due dei suoi marinai (Cappella portoghese).

Fu costruita per servire 60 fedeli che allora costituivano tutta la popolazione cristiana della costa dell'Africa Orientale. Nel terreno esistono altre lapidi di defunti una delle quali porta il nome di Charles Arnold Frank Mathews, il figlio di Canon Mathews - un pioniere della coltivazione del tè in Kericho - che era andato a Malindi nel 1868 in vacanza e morì annegato nuotando nel mare. Vi è pure sepolto il primo Commissario Distrettuale di Malindi J. Bell, morto nel 1894. Oggi giorno nella cappella si celebra annualmente una messa in memoria di San Francesco Saverio e occasionalmente un servizio funebre per alcuni coloni britannici dell'era coloniale, là seppelliti. Inoltre si celebra anche qualche matrimonio tra coppie, anche famose, in visita a Malindi.

Vasco da Gama vi arrivò nel 1487, con quattro navi, dopo che aveva ricevuto un'accoglienza ostile dallo sceicco di Mombasa. Invece lo sceicco al-Bauri di Malindi, acerrimo nemico di Mombasa, lo ricevette con entusiasmo, essendo il suo primo pensiero quello di usare i portoghesi contro i suoi nemici. Lo sceicco, benché fosse mussulmano, trattò Vasco da Gama molto amichevolmente e gli fornì quattro guide per il suo viaggio fino a Calicut nel Malabar, una regione che costituisce la parte settentrionale dell'attuale stato del Kerala in India, intrapreso allo scopo di commerciare le spezie orientali.

Da Gama, dopo un anno, ritornava a Malindi con quatto caravelle e 200 tonnellate di spezie da portare in Portogallo. A Malindi costruìdavanti al palazzo realeil pilone commemorativo del suo arrivo dopo un anno di residenza (Vasco da Gama Pillar o Cruz Padrão). Si dice che il pilone, con la croce cristiana, eretto nel centro del villaggio mussulmano di Shella, non fosse gradito dagli abitanti e fu rimosso ed eretto nella località presente nel 1512. 

I portoghesi, dopo aver fatto di Malindi il loro quartiere generale, nel 1593 occuparono Mombasa costruendovi Fort Jesus, quasi 100 anni dopo la prima visita - allora mal accolta - di Vasco da Gama.

Dopo 1666 il portoghese perse il controllo completo di Malindi.

Quartiere Shella a Malindi. Vista dalla spiaggia sulla Silversand Road.
Quartiere Shella a Malindi. Vista dalla spiaggia sulla Silversand Road.