Translator
Translator

Cascate del Kenya


Cascate Lugard
Cascate Lugard

Le cascate sono alcune delle caratteristiche naturali più mozzafiato che la natura ha da offrire. Lo spettacolo offerto da tonnellate di acqua che scorrono su una scogliera e cadono nel fiume sottostante è semplicemente incredibile. Il Kenya vanta alcune incredibili cascate che, con le loro molteplici caratteristiche, definiscono il suo paesaggio. Ecco un elenco delle cascate mozzafiato in Kenya.

Cascate Lugard
Cascate Lugard

Cascate Lugard

   Le Cascate Lugard (Lugard's Falls), che prendono il nome dal capitano inglese Frederick Lugard, sono in realtà una serie di rapide nello Tsavo Est dove il fiume Galana sparisce in mezzo a rocce colorate in una stretta gola creando un tumultuante suono.
La cascata è ancora più sorprendente durante la stagione delle piogge quando, con la sua vista e il suono ruggente, lascia i turisti disorientati.
La bellezza del luogo sono appunto le accattivanti rocce multicolori con strisce rosa, grigio chiaro e bianco. C'è un parcheggio presso le cascate ed i visitatori possono salire sulle rocce erose o camminare lungo il fiume per una migliore visione delle rapide. Con il tempo l'acqua ha formato gole profonde nella roccia relativamente morbida formando degli stretti canyon che hanno una profondità di 5-20 metri. Nella stagione delle piogge si formano grosse pozze in cui vivono i coccodrilli.

Sullo sfondo, lo Yatta Plateau, che è un imponente flusso di lava più lungo del mondo, con quasi 300 km di lunghezza.
A 1 Km di distanza sotto le rapide si trova il "Crocodille Point", una piscina naturale popolata da ippopotami e giganteschi coccodrilli.

Vedi anche: Lugard Falls


Cascate Sheldrick. Riserva Nazionale Shimba Hills
Cascate Sheldrick. Riserva Nazionale Shimba Hills

Cascate Sheldrick

   Le Cascate Sheldrick (Sheldrick Falls)si trovano immerse nella Riserva Nazionale Shimba Hills e prendono il nome da David Sheldrick, fondatore dello Tsavo Est, che le ha scoperte.
Sheldrick Falls è una cascata mozzafiato di 25 metri con una piscina incredibile sul fondo.
Un tuffo in piscina o la doccia nelle fresche e pulite acque di questa bella cascata è abbastanza per rinfrescarsi dopo un cammino lungo un sentiero nella riserva.
Mentre si cammina verso la piscina, si avrà la possibilità di avvistare flora e fauna incredibili così come sorprendenti farfalle rare.

Per motivi di sicurezza, si consiglia di essere accompagnati da un ranger del KWS in quanto talvolta vi sono elefanti o bufali lungo i 2 km di sentiero per raggiungere le cascate. Ma, molti vanno alle cascate senza scorta. Mettetevi un cappello e bevete molta acqua prima di affrontare il sentiero che attraversa aree scoperte e ripide dove fa molto caldo.

Si tratta di una o due ore di piacevole passeggiata dal parcheggio a questa spettacolare cascata che fornisce di acqua Tiwi e Diani. La pista che conduce alla cascata offre una passeggiata panoramica, occorrono circa 45 minuti per scendere e 1 ora per tornare. Alla cascata, non cercare di salire sulla scogliera in quanto è scivolosa, ma piuttosto fate una doccia fredda di 25 metri di altezza, nuotate in tutta sicurezza nella piscina di acqua fresca formata da queste acque o fate un picnic sulla sabbia.
Il livello della piscina dipende della stagione: durante la stagione delle piogge, si può facilmente nuotare in piscina e c'è una caduta d'acqua; durante la stagione secca, la piscina è piccola ed è formata da due cascate di acqua sorgiva.


Quattordici cascate (Fourteen Falls). Thika,Kenya
Quattordici cascate (Fourteen Falls). Thika,Kenya

Quattordici cascate

   Le Quattordici cascate (Fourteen Falls), sono situate nei pressi di Thika, 65 chilometri a nord di Nairobi. Portano questo nome perchè sono costituite da 14 cadute consecutive di 27 m di profondità ai piedi delle colline Kilima Mbogo.
Durante la stagione delle piogge, queste cadute si fondono per formare un unico immenso torrente d'acqua, con un incredibile effetto sonoro simile ad un ruggito.
Le cascate sono parte del fiume Athi, il secondo fiume più lungo del Kenya, che inizia nelle colline Ngong prima di proseguire la sua strada verso l'Oceano Indiano.
Un'altro sito che non si può perdere è Mbogo Kilima (che significa Colline del Bufalo) sul lato destro delle cascate. Le colline hanno preso il nome dalle grandi mandrie di bufali che qui risiedevano, ma la crescente popolazione le ha purtroppo spinte altrove, e al giorno d'oggi raramente se ne intravede qualche capo.

Qui c'era molto da vedere e da fare compresa la pesca, birdwatching, fotografia e canottaggio.
Grazie alla sua vicinanza a Nairobi, le cascate ricevevano un numero enorme di visitatori.
Molte famiglie e scolaresche, soprattutto durante il fine settimana, amavano venire qui concludendo la loro passeggiata fino a Buffalo Hills con un pranzo al sacco. I bambini durante il percorso raccoglievano frutti di bosco anche se c'era il pericolo di riportare ferite venendo a contatto con gli arbusti spinosi.
Tutto questo oggi è rimasto solo un ricordo: gli arbusti e le bacche sono stati sostituiti dalle case o dalle piantagioni di ananas.
La regione di Thika, infatti,  è probabilmente la più grande fornitrice di ananas in Kenya. Estese piantagioni si incotrano lungo la strada per le cascate, così come i molti venditori di ananas.
Lo stesso dicasi per le limpide acque delle cascate di cui si potevano godere gli spruzzi. Oggi vengono scaricate nel fiume enormi quantità di scarichi industriali di Thika e dei borghi che il fiume attraversa. Le belle cascate sono diventate una discarica, ed è particolarmente preoccupante che la gente venga ancora a giocare con i bimbi in queste acque che l'entità dell'inquinamento ha reso scure, schiumose ed emananti forti odori acri.
I barcaioli, che si guadagnavano da vivere trasportando visitatori su di una piccola isola nel mezzo delle cascate, oggi sono impegnati a raccogliere spazzatura. Puliscono il loro "ufficio" nella speranza che la loro attività possa riprendere. Ma sebbene il loro reddito continui a diminuire, dicono che continueranno a pulire ovunque possibile. Parlano di essere stati traditi da organizzazioni ambientaliste e dalle autorità locali, ma sono insistenti e sebbene le piogge continuino a portare sempre più spazzatura, loro saranno sempre qui per pulire. Non si aspettano un centesimo da nessuno per farlo, ma tornano a casa nella speranza che tutto questo possa cambiare. "Questo dovrà cambiare, dicono, non importa quanto tempo ci vuole".
Non oso commentare.


Cascate Thomson.
Cascate Thomson.

Cascate Thomson

    Le Cascate Thomson (Thomson's Falls), sono formate dal fiume Ewaso Narok, un affluente dell'Ewaso Ng'iro, che scende dall'Aberdare Mountain Range ed hanno una altezza di 74 m (243 ft). Si trovano a due miglia dalla città di Nyahururu, nel centro del Kenya, a 2.360 m di altezza sul livello del mare.
Nel 1883 Joseph Thomson è stato il primo europeo a raggiungere Thomson Falls, e da lui prendono il nome. Era un geologo e naturalista scozzese e fu anche il primo europeo che a piedi percorse il tratto da Mombasa al Lago Vittoria nei primi anni 1880.
I visitatori possono vedere le cascate dall'alto, o possono percorrere un sentiero fino al fondo del burrone. A monte delle cascate c'è una delle più alte "piscine" in Kenya dove vivono gli ippopotami.
Il fiume Ewaso Narok è un affluente del Ewaso Ng'iro.
Le cascate rappresentano una importante risorsa economica per la città adiacente di Nyahururu. La maggior parte dei ricavi viene ricevuto dai turisti, sia nazionali e internazionali. Il sito è accattivante e confortevole per tutti coloro che vogliono rilassarsi dopo una settimana trascorsa in città (con Kenneth un residente di Nyahururu). Le cascate hanno anche la dubbia fama di essere il luogo ove avvengono il maggior numero di suicidi in Kenya.


Cascate Karuru. Aberdare National Park
Cascate Karuru. Aberdare National Park

Cascate Karuru

   Le Cascate Karuru (Karuru Falls), si trovano nel Parco Nazionale Aberdare ad un'altitudine di 2.707 metri sul livello del mare, un luogo di meraviglie uniche della natura.
La cascata è la seconda più alta in Kenya, uno spettacolo mozzafiato che si tuffa a 273 metri al di sotto del punto di osservazione. Le cascate, nel Distretto di Nyandarua, sono circondate da alti alberi autoctoni, che le rendono uniche nel paese.
Le brughiere centrali di per sé attirano un buon numero di visitatori all'Aberdare in quanto il parco è sede di fauna selvatica e vegetazione uniche nel loro genere.
La catena montuosa Aberdare ospita 52 delle 67 specie di uccelli degli altopiani del Kenya. Alcuni di questi uccelli si possono trovare presso le cascate Karuru. Essi fanno parte di specie minacciate come lo Sharpe’s Long Claw (Unghialunga di Sharpe), Aberdare Cisticola (Cisticola Aberdare), Abbott's Starling (Storno di Abbott), Jackson’s Widowbird (Euplectes jacksoni - Vedova di Jackson), il African Green Ibis ( Ibis verde dell'Africa) e, tra gli altri la Ayre’s Hawk Eagle (Falco-Aquila di Ayre).

Per gli alpinisti, le cascate sono circondate da numerosi picchi, tra cui il più popolari sono Ol Donyo Lesatima (4.001m), Kinangop (3.906m), Elephant Hill (3.906m), Chebuswa Hill (3.364m) e Twin Hills (3.300m ). Le colline e le cime sono popolari per gli alpinisti, ma offrono anche una splendida opportunità per coloro che desiderano un po' di solitudine.
Le cascate compaiono nel film "Out of Africa".
Per arrivarci, i visitatori possono utilizzare via terra o aria. Chi guida da Nairobi avrà circa tre ore per coprire il tratto di 172 km. Chi viaggia in aereo può atterrare all'interno del Parco Nazionale di Aberdare, che ha una pista d'atterraggio vicino al sito picnic Grotta della Regina.
Oltre alla magnifica cascata, i visitatori possono anche guardare la fauna selvatica come elefanti, antilopi, waterbucks, scimmie e numerose altre specie.


Cascate Gura (Gura Giant Falls)
Cascate Gura (Gura Giant Falls)

Cascate Gura

   Le Cascate Gura (Gura Giant Falls), si trovano nel Parco Nazionale Aberdare.
Sono considerate le cascate più alte del Kenya e si trovano proprio di fronte alla valle in cui il fiume forma le Cascate Karuru, le seconde più alte del Kenya.
Le cascate di 302 metri, ad un'altitudine di 2.707 m sul livello del mare, scendono in una bella foresta ricca di vegetazione.
La caduta ha tre livelli, proprio come le cascate Karuru, prima che l'acqua finalmente possa raggiungere la "piscina" sottostante.


Cascate Chania (Chania Falls)
Cascate Chania (Chania Falls)

Cascate Chania

   Le Cascate Chania (Chania Falls), si trovano nel Parco Nazionale Aberdare, alla confluenza dei fiumi Thika e Chania, 2 km a nord della città industriale di Thika situata a nord-est di Nairobi. L'elevazione del terreno stimato sopra il livello del mare è di 1.502 metri.
La cascata è un sito mozzafiato e bacino idrografico di Nairobi.
Questa spettacolare caduta libera di 25 m nella fitta foresta è una delle cascate più incredibili ma inaccessibili in Kenya.