Translator
Translator

Chale Island


Chale Island
Chale Island
Isola di Chale
Isola di Chale

 

 

Chale Island

 

                               Non sono molte le isole coralline raggiungibili...in trattore! Ma succede proprio così a Chale Island, una fantastica, piccola isola a poche decine di metri dalle coste del Kenya, a sud di Mombasa e Diani Beach.

 

 

 

Chale Island non è molto estesa, è un isola che si attraversa a piedi in pochi minuti, dato che è lunga meno di 900 metri e larga poco più di 300, ciò nondimeno è considerata una delle mete turistiche emergenti delle coste occidentali dell'oceano Indiano in grado di offrire, oltre ad una natura rigogliosa ed acque cristalline, anche un servizio all'altezza delle migliori destinazioni turistiche di questa parte d'Africa, dato che, durante la vacanza, si trasforma in un possedimento privato dei residenti del resort "The Sands at Chale", l'unica struttura presente sull'isola. Quindi nonostante le comodità si può vivere una esperienza alla Robinson Crusoe, trovando il proprio angolo di spiaggia, magnifico ed isolato.

 

Chale Island si trova a sud di Mombasa, al termine del tratto costiero che scende verso sud oltre la zona di Tiwi e Diani Beach, accompagnato e protetto da una lunga cornice di barriera corallina. La Diani Beach Road, la strada che corre a ridosso delle spiagge costeggia questo lungo tratto di litorale e termina al punto dove ci si imbarca per arrivare all'isola di Chale: il braccio di mare da attraversare è breve, solamente 250 metri di fondali bassi e sabbiosi. 

Quando la marea è bassa, il trasporto è assicurato da un ...trattorino, l'unico mezzo per muoversi tra coralli affioranti in una scena quasi surreale, oltre che divertente. 

 

 

Ci troviamo a circa 4 gradi a sud dell'equatore, posizione magnifica dal punto di vista del turismo. Per quanto riguarda il clima qui abbiamo condizioni tipiche tropicali. A questa latitudine la zona di convergenza intertropicale, che si sposta a nord e a sud dell'equatore, regala due periodi più asciutti e due monsoni umidi. Per chi cerca il meteo migliore possibile, allora i periodi più indicati sono quelli che seguono il momento dei solstizi, e cioè da gennaio a metà marzo, e da fine giugno a settembre, mentre le piogge più intense seguono gli equinozi e cadono da fine marzo a inizio giugno e da ottobre a dicembre. Dal punto di vista balenare le acque raggiungono la temperatura più elevata in primavera, con circa 29°C, mentre nella nostra estate scendono a valori, comunque gradevoli, intorno ai 25 °C.

 

Se siete sull'isola di Chale il vostro obiettivo è vivere le magnifiche spiagge, specie sul bordo orientale dell'isola e magari esplorare le foreste di mangrovie che rivestano la baia che si apre davanti alla località di Gazi.

La spiaggia più grande si trova nella parte nord-est di Chale, ed è quella che rimane completamente circondata dalla struttura turistica “The Sands at Chale”. La spiaggia qui si presenta dalle candide sabbie, con un profondità di una settantina di metri, e un fronte di quasi 175 metri. Davanti alla spiaggia il mare presenta le caratteristiche di una laguna alla spalle del cosiddetto “reef”, quindi soggetta ai flussi di marea che periodicamente (4 volte al giorno) fanno alzare ed abbassare il livello delle acqua, esponendo all'aria le formazioni coralline più rilevate. Il fronte della barriera, e quindi il mare aperto con le sue acque blu e profonde si trova a circa 750 metri al largo della spiaggia.

Una seconda spiaggia, più piccola ed appartata, si trova nella porzione sud-est di Chale Island: la lunghezza dell'arenile supera di poco i 100 metri, mentre l'estensione a terra risulta più discontinua, con circa una quindicina di metri dalla profondità minima fino ad un massimo di 50 metri circa laddove lo spessore raggiunge i massimi valori. Le spiagge sono rese spettacolari anche dalla presenze di rocce, in realtà banchi di coralli antichi, erosi in modo spettacolare da vento, pioggia e maree, che formano delle specie di funghi di roccia. A Chale si possono compiere emozionanti battute di snorkeling, con la possibilità di vedere tantissimi pesci e alcune delle coloratissime stelle marine, tipiche di questi fondali corallini.

La parte occidentale dell'isola presenta un aspetto più selvaggio, non ha spiagge sabbiose ed è caratterizzata da una vegetazione più fitta. In lontananza si apre il golfo di Gavi, famoso per le sue vaste foreste di mangrovie. Per chi volesse esplorare il mondo magico di questi alberi in grado di vivere nelle acque salate, consigliamo una escursione per passeggiare lungo il Mangrove Boardwalk, costituito da una serie di passerelle che si muovono lungo l'intricata foresta di radici che danno rifugio pesci ed altre specie viventi. 

 

Il momento migliore delle escursioni è la bassa marea, con il mare che si ritira e scopre i suoi tesori ed i suoi colori. Su Chale Island si possono poi vedere particolari forme di erosione di antiche barriere coralline che prendono la forma di grandi funghi di roccia, e ovviamente compiere delle appassionanti escursioni di snorkeling, ammirando tantissime e coloratissime stelle marine, una delle caratteristiche più spettacolari delle acque a sud di Diani Beach.

 

Per chi volesse trascorrere una vacanza a Chale Island ricordiamo che il resort “The Sands at Chale”, gestito da una comunità locale tutta al femminile, è stato costruito ponendo una particolare attenzione all'ambiente naturale di questa zona del Kenya, ed è stato concepito cercando di apportare il minore impatto ambientale possibile. Il resort rimane immerso nella vegetazione, e questa caratteristica riesce a dare pace e tranquillità agli ospiti, anche durante i periodi di alta stagione, quando tutte le camere risultano occupate. Il resort consta di un'offerta di 48 camere di vario livello, ma la sistemazione più spettacolare si trova si di uno scoglio a nord-ovest della spiaggia principale: una passerella, illuminata in modo romantico di notte, conduce alla cosiddetta “suite on the rock”, dotata di giardino privato e vasca idromassaggio. Completano la struttura un ristorante,  un centro benessere (Maisha Poa) ed il centro Diving (The Crab) con attrezzatura per fare immersioni e vedere gli squali balena che, in alcuni periodi dell'anno, frequentano queste acque. Il centro organizza uscite in catamarano, kayak e barca per avvistare i delfini. Da notare la presenza di un biologo marino, con interessanti lezioni in italiano sugli ecosistemi dell'Isola di Chale, che vi accompagnerà in passeggiate ed esplorazioni delle zone intertidali, cioè quelle solcate dai flussi delle correnti di marea, e delle zone ricoperte dalle foreste di mangrovie.

 

The Sands at Chale organizza anche dei safari sulla terraferma, dando possibilità di vedere gran parte della grande biodiversità del Kenya, considerata una delle nazioni con i Parchi Naturali più belli del pianeta. Partendo dall'isola di Chale le escursioni più interessanti sono quelle che conducono ai parchi di Tsavo East e al Masai Mara. Le escursioni hanno una durata di due giorni, in modo da permettere di vivere i momenti più esaltanti per gli incontri con le faune selvagge africane, che sono nelle ore del tramonto e all'alba.

 

Isola di Chale - Spiaggia
Isola di Chale - Spiaggia
Isola di Chale
Isola di Chale

 

 

 

Webcam Isola di Chale

Chale Eye Webcam at The Sands at Chale Island 

Vedi anche: Chale Island